Assassinata negli Usa la miglior cliente dei calzaturieri: aveva 16.400 paia di scarpe

Darlene Flynn (nella foto), 58enne americana che deteneva il Guinness dei primati per la sua collezione di scarpe, è stata assassinata nella piscina della sua abitazione a Menifee, in California. La polizia ha arrestato il fidanzato, il 29enne Justin Charles Smith, visto mentre fuggiva dalla casa. La signora Flynn era entrata nel libro del Guinness nel 2006 grazie alle 7.765 paia che possedeva. Aveva cominciato a collezionarle dopo il divorzio, avvenuto nel 2001. Dalle stime più recenti si valuta che avesse oggi 16.400 paia per un controvalore di circa mezzo milione di dollari. “Sono estremamente ossessionata dalla scarpe” aveva dichiarato a tutti i canali Tv che la intervistavano. Purtroppo non si è avverata la sua predizione: “Morirò circondata da scarpe”. Darlene Flynn aveva trasformato la sua casa in un santuario della calzatura da donna, con centinaia di oggetti che ne evocavano la forma, da poltrone a soprammobili, mentre i muri del garage erano interamente ricoperti di scarpe. Era stata anche ripresa mentre si preparava una colazione in cui cibi e oggetti che li contenevano erano a forma di scarpa. I suoi cani si chiamavano Shoosy e Bootsy (in onore delle “shoes” e dei “boot”) e, se non proprio tutti erano di alta qualità, di due modelli andava particolarmente fiera: una replica delle scarpe di vetro di Cenerentola e quelle di Dorothy, il personaggio principale del Mago di Oz. (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati