Baldinini al bivio

Entro il 23 giugno la holding Antichi Pellettieri, in difficoltà per il fallimento Burani (che ne controlla tuttora il 50% delle quote) dovrà depositare richiesta di ammissione alla procedura di concordato preventivo presso il Tribunale di Reggio Emilia. La documentazione, scrive il quotidiano Milano Finanza, verrà consegnata in questi giorni proprio per accelerare il processo di liquidazione della società e di cessione degli asset, in particolare la partecipazione di maggioranza (60%) in Baldinini. Il management punterebbe a dismettere tale partecipazione. Chi subentrerà? L’ipotesi più probabile è che sia lo stesso Gimmi Baldinini a riacquistare le quote cedute 12 anni fa. Mf tuttavia indica altre due soluzioni al vaglio: la prima prevede l’ingresso di un fondo di private equity specializzato nel settore lusso, la seconda riporta alla ribalta la pista Prada. L’a.d. Patrizio Bertelli sarebbe interessato all’operazione per la posizione di forza acquisita da Baldinini in Russia.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati