Calzatura: i retailer Usa preoccupati per le spedizioni dalla Cina

La Footwear Distributors and Retailers of America (FDRA), la maggiore associazione statunitense dei commercianti di calzatura, ha reso pubblici i dettagli di un “allarme” recapitato ai suoi associati e incluso nel recente rapporto dal titolo “Cosa rappresenta per l’industria calzaturiera il conflitto nei Mari del Sud della Cina”. Le tensioni diplomatiche – sottolinea FDRA – insite nel dibattito fra Cina, India, Giappone, Filippine, Taiwan e Vietnam, possono indurre “all’aumento dei costi di spedizione e al rallentamento delle consegne, visto che il 95% delle scarpe provenienti dall’Asia transita in quelle acque”. La disputa geo-politica riguarda alcuni tratti di costa su cui alcuni Paesi accampano diritti territoriali, soprattutto per fini di pesca, e che hanno generato anche incidenti tra motovedette cinesi e imbarcazioni filippine. L’associazione avverte che “è un momento delicato in termini di rilocazione degli approvvigionamenti di materie prime per la calzatura e il conflitto rischia di causare un impatto su qualità del prodotto, costi e consegne”. (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati