Calzaturieri portoghesi sulla Russia

I dati sull’export calzaturiero 2013 erano stati resi noti a marzo. Adesso Apiccaps (Associação Portuguesa dos Industriais de Calçado, Componentes, Artigos de Pele e seus Sucedâneos) ha comunicato l’elenco dei Paesi in cui sono state effettuate le vendite. Sono 150 i mercati di destinazione, 18 in più dell’anno precedente, con l’export non europeo in crescita del 160%. Gli ordini dalla Russia sono aumentati sei volte, Usa e Canada tre. Negli ultimi tre anni Cina, Stati Uniti, Giappone e Russia hanno più che raddoppiato e costituiscono il 13% dell’intero fatturato. Tra i nuovi Paesi anche Costa Rica, Yemen, Siria, Vietnam e Tanzania. Il Portogallo ha esportato 1,7 miliardi di euro in calzatura, il 40% in più del 2009, per un controvalore di circa 74 milioni di paia, 11 in più di quattro anni fa. Il mercato di riferimento resta quello continentale (1,5 miliardi), con la leadership della Spagna, 43% sul totale esportato da Lisbona. (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati