Cesare Paciotti, accolta la richiesta di concordato preventivo

Il Tribunale di Macerata ha accolto la proposta di concordato preventivo avanzata da Cesare Paciotti. Il collegio, composto dal presidente Luigi Reale e dai giudici Alessandra Canullo e Andrea Polimeni, ha nominato come commissari giudiziali Paola Rossi e Luca Mira: saranno loro a illustrare ai creditori la proposta di concordato e gli introiti necessari per procedere. L’udienza è stata fissata per il prossimo 15 ottobre. La proposta di concordato, secondo il quotidiano “Il Messaggero”, prevede la cessione di alcune poste attive e il pagamento del 100% dei debiti in prededuzione e ai creditori privilegiati, mentre a quelli chirografari andrà solo il 40%. L’azienda si è impegnata a pagare anche tutti i debiti tributari pendenti e dovrà versare 150mila euro a titolo di anticipo. La crisi Paciotti, esplosa lo scorso anno, è stata causata dall’elevata esposizione del calzaturificio nel mercato interno e in particolare nelle regioni del Mezzogiorno, dove i consumi sono in calo e dove aumentano gli insoluti da parte del retail multimarca. L’obiettivo di Paciotti è potenziare le vendite all’estero. (ag)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati