Cina, primo semestre positivo per 361°

Primi sei mesi nel segno di una leggera crescita per 361°, compagnia fondata nel 2003 nella città di Jinjiang, nella provincia sud-orientale del Fujian. Il brand, tra i principali protagonisti del mercato cinese per quanto riguarda calzature, abbigliamento e accessori per lo sport, ha reso noto che tra gennaio e giugno il giro d’affari è aumentato a 2,1 miliardi di yuan (pari a 260 milioni di euro), in crescita rispetto ai 2 miliardi di yuan del primo semestre 2013 (+4,6%). Il profitto netto ha raggiunto i 263 milioni di yuan (32,6 milioni di euro), ovvero +28%, con risultati particolarmente brillanti dalle vendite di calzature e con una frenata per gli accessori. Negli ultimi mesi, inoltre, il gruppo ha puntato molto sul controllo dei costi di gestione, per cui l’utile operativo è stato di 361,1 milioni di yuan (44,7 milioni di euro), +18% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Nell’intera Cina gli articoli del brand sono disponibili in oltre 7.800 punti vendita, tutti gestiti da singoli rivenditori autorizzati e non direttamente controllati dal gruppo. Dal giugno 2009 le azioni 361° sono quotate alla Borsa di Hong Kong. (ap)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati