Cinesi in nero a Mortara

L’ennesimo blitz dei carabinieri in una fabbrica di scarpe irregolare è andato in scena a Mortara, in provincia di Pavia, dove i due titolari cinesi sono stati denunciati. Si tratta di H. J, imprenditore incensurato e legale rappresentante dell’omonima azienda e di C.J., pregiudicato. Durante il controllo, all’interno della struttura sono stati identificati 26 cittadini cinesi, 10 dei quali sono risultati assunti “in nero”. Il controllo ha portato alla denuncia e alla sospensione temporanea dell’attività. Varie le omissioni in materia sanitaria e di sicurezza sul lavoro, con sanzioni amministrative per 65mila euro e ammende per 27mila, oltre al recupero contributi previdenziali e assicurativi per 23mila euro. (mc)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati