Civitanova Marche: presunto jihadista, addetto calzaturiero, espulso dall’Italia

È stato prelevato nella fabbrica di calzature di Civitanova Marche (Mc) dove lavorava, Faqir Ghani, 26 anni, di origine pakistana, espulso dall’Italia perché il suo profilo Facebook contiene video e siti che inneggiano alla Jihad. Il giovane risiedeva in città da 12 anni con la famiglia, che ha già ottenuto la cittadinanza italiana. Un “giovane pacifico, volontario della Croce Verde, tutto meno che un jihadista” afferma Maurizio Nardozza, legale che difende il pakistano. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati