Da Pittarello a PittaRosso, nuovo nome e investimenti

Da Pittarello Rosso a PittaRosso: un cambio di nome che segna una nuova fase per il marchio di retail calzaturiero, senza discostarsi troppo dal precedente, per rassicurare i clienti della volontà di proseguire nel solco della tradizione. Parte da qui la nuova sfida della catena al dettaglio guidata da Andrea Cipolloni (nella foto) e di proprietà della 21 Investimenti di Alessandro Benetton. Il 2013 si è chiuso con un fatturato da 200 milioni di euro, in crescita di quasi il 35% rispetto ai 150 milioni del 2012 e addirittura del 90% rispetto ai 116 milioni del 2011. Sul fronte occupazionale, dalle 620 unità del 2011 si è arrivati a quota 1.200 nel 2013. Quasi raddoppiati i punti vendita: erano 53 nel 2011, un centinaio nel 2013. Un’evoluzione “nel segno della continuità, ma con lo sguardo verso il futuro”, come ha sottolineato l’ad Cipolloni, che sarà supportata da nuovi investimenti (che passeranno da 4,5 milioni del 2013 ai 7,5 dell’anno in corso), dall’adeguamento a nuovi format degli store e dall’apertura di una quindicina di punti vendita nell’anno in corso. (mc)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati