Etiopia: il calzaturificio cinese Huajian programma nuovi investimenti

Occuperà 138 ettari la zona industriale che verrà realizzata a partire dal prossimo anno a Lebu, nella periferia sud-ovest della capitale etiope Addis Abeba, e dove verrà sviluppato il nuovo progetto calzaturiero del gruppo cinese Huajian, già presente in Etiopia dal 2011. Secondo gli accordi stabiliti con il locale ministero dell’Industria, Huajian, ha annunciato investimenti per un valore totale di due miliardi e 200 milioni di dollari. Il colosso cinese avrà il controllo dell’intera area industriale, nella quale, entro il 2017, troveranno spazio in totale 45 stabilimenti, una decina dei quali per la lavorazione della pelle e il confezionamento di calzature, mentre gli altri saranno gestiti da società affiliate specializzate nella realizzazione di prodotti chimici, tessili e farmaceutici. Entro la fine del 2016, dovrebbero essere operativi tre stabilimenti per la lavorazione della pelle, che daranno lavoro a 3.000 persone. Entro il 2017 i dipendenti dovrebbero diventare 30.000. (ap)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati