Fermo: crolla il numero di aziende, ma nella scarpa no

Nella provincia di Fermo il numero delle imprese attive scende sensibilmente, ma il settore calzaturiero tiene. Con 220 imprese perse nel primo trimestre 2013, la provincia di Fermo si colloca al 23° posto su 110 province italiane tra quelle con il minor tasso di crescita, pari al -0,97%, risultando la peggiore delle Marche. Al 31 marzo 2013 il numero delle aziende registrate è di 22.489 di cui 7.228 classificate come artigiane. Tutti i settori economici presentano un saldo negativo (differenza tra imprese iscritte e cessate), ma, tra quelli industriali, la calzatura è quella che dimostra la maggior solidità:  perde solo 10 aziende, per un rapporto di 55 iscrizioni a fronte di 65 cessazioni. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati