Google e Adidas lanciano le scarpe smart

Le scarpe parlanti (nella foto) potrebbero non essere fantascienza. Al South by Southwest, festival per la creatività tecnologica che si tiene ogni anno a Austin, in Texas, Adidas e Google hanno presentato un paio di calzature con sensori per spronare al movimento e voci automatiche, che emettono suoni del tipo “Dai, dati una mossa, che sto mettendo le radici”.
La scarpa intelligente prosegue il cammino del gruppo di Mountain View verso la tecnologia indossabile, dopo Google Glass (occhiali in grado di ampliare la realtà visibile). I sensori traducono i movimenti di chi la indossa in messaggi. Prima di esprimere la sua opinione sul comportamento fisico che registra, la scarpa analizza i dati per definire dei profili. Attraverso il collegamento con un dispositivo mobile, Android, la scarpa computa il suo giudizio e lo trasmette al mondo esterno, come ad esempio al display di uno smartphone.
Il progetto della scarpa parlante fa parte di un più ampio scenario di Google, “Art, copy, code”, un excursus artistico con forti radici tecnologiche. La società americana non pare intenzionata a farlo diventare un progetto commerciale, tuttavia la stessa Apple sta investendo in questa direzione e la sfida tra i due colossi dell’informatica è ormai stata lanciata.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati