Ha chiuso Raspini, Firenze perde il suo negozio storico di scarpe

Al suo posto arriverà una boutique di Prada, che sarà probabilmente inaugurata per il Pitti di gennaio. Serrande abbassate e lavori in corso di fronte al Duomo di Firenze, in quello che per mezzo secolo è stato il negozio di calzature simbolo della città: Raspini. Entrare in quella vetrina, per un marchio italiano, significava aver raggiunto il centro del mondo, la certezza di essere notati dai tanti turisti, soprattutto americani, che visitavano il capoluogo toscano e che poi, una volta tornati a casa, avrebbero reclamato quelle stesse scarpe nei loro department store. Uno striscione, “I ragazzi di Raspini salutano Firenze”, copre le vetrine di via Roma 25, location della boutique principale del gruppo. L’altro punto vendita, in via Por Santa Maria, ospiterà altri due brand del gruppo Prada, Church’s e Car Shoe. Resterà soltanto, ad attività ridotta, il negozio di via Martelli.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati