Hogan false a Napoli


Nella fabbrica di Hogan false, alla periferia di Napoli (quartiere Ponticelli), la Guardia di Finanza ha trovato al lavoro minorenni, donne incinte e disabili. L’irruzione è stata effettuata stamane in un capannone industriale di 150 metri quadrati, dove venivano prodotte circa duemila paia di scarpe la settimana.
Gli addetti, naturalmente privi di regolare contratto, lavoravano per circa 40 la settimana, per un compenso di soli 100 euro.
Tra il personale anche 2 minorenni di 16 anni, alcune donne in gravidanza e persino una sordomuta. Nel corso dell’operazione, le fiamme gialle hanno anche sequestrato 17 macchinari industriali capaci di produrre circa 2000 paia di scarpe a settimana, un clichè per l’incisione del marchio, oltre a 6000 scarpe false pronte per essere immesse sul mercato. Infine circa 60 mila articoli che completavano la produzione e il confezionamento delle scarpe. Undici le persone denunciate.
Circa 5 mesi fa a Secondigliano fu scoperto un altro capannone che era riuscito a fabbricare in poco tempo 1250 scarpe contraffatte, sempre con il marchio Hogan. (a.g.)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati