Hogan in dotazione ai vigili, scoppia la polemica in un paese dell’Abruzzo

“Sono comode e non fanno venire le vesciche ai piedi”. Così si giustificano i 14 agenti della polizia locale di Celano (Aq), che calzano le Hogan durante il servizio. Scarpe costate 3.220 euro (iva inclusa) e pagate naturalmente dal Comune. Alla faccia della spending review! Ma ora è polemica, perché con le scarpe firmate ai piedi i vigili urbani non passano certo inosservati e le forze di minoranza in consiglio comunale si sono schierate apertamente contro la spesa sostenuta. Il tutto è stato acquistato da un rivenditore all’ingrosso di Pescara (Victor Shoes) per 230 euro al paio. Il comandante della polizia locale, Giuseppe Fegatilli, respinge ogni accusa e parla di strumentalizzazione politica della vicenda: “Il mio ufficio spende meno di tutti gli altri. Quest’anno ho deciso di non acquistare divise nuove ma di comprare con urgenza solo le scarpe. L’acquisto di nuove divise sarebbe costato circa 11 mila euro, ma non abbiamo proceduto proprio per risparmiare. Molti vigili, me compreso, soffrono di ernia al disco e hanno difficoltà a stare tante ore in piedi”. Le polemiche? “È solo politica spicciola, che non serve a niente”. Il sindaco, Filippo Piccone, sostiene di non essere stato messo a conoscenza della spesa, gestita direttamente dal comando di polizia. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati