Hogan ai vigili urbani, il sindaco incalza il comandante

Probabilmente a Celano, paese di 11 mila abitanti in provincia dell’Aquila, nessuno si sarebbe aspettato di finire al centro dell’attenzione nazionale per una questione di scarpe. Invece la notizia già riportata di un maxi ordine di Hogan destinate ai piedi dei vigili urbani, in tempi di spending review, pare sia diventata un caso di Stato. Al punto che il sindaco, Filippo Piccone, dopo essersi dichiarato estraneo e non informato sui fatti, scaricando tutta la responsabilità della scelta al comandante del corpo di polizia municipale (il quale a sua volta si è difeso sostenendo che la decisione di acquistare le Hogan era legata al benessere del piede dei suoi uomini e che per farlo aveva rinunciato a stanziare una somma ben più ingente per rifare le divise), ha inviato una comunicazione scritta al comandante, Giuseppe Fegatilli, per conoscere tutti i dettagli della vicenda. “Con la presente – scrive Piccone – la invito a voler predisporre, e rimettere entro cinque giorni, una dettagliata relazione inerente l’oggetto, nella quale siano puntualmente riportati l’iter procedimentale seguito e i provvedimenti amministrativi adottati, con particolare riferimento alle valutazioni tecniche eseguite per la scelta del prodotto e alle modalità di scelta del contraente”. Come andrà a finire? (ag)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati