La Juventus, il Torino, le scarpe: la straordinaria e tragica storia di Alfred Dick, nato in questi giorni, 152 anni fa

Correva il 12 aprile 1865. In quel giorno di poco più di 152 anni fa nasceva Alfred Dick. Chi era? Un uomo nella cui figura si sommano pezzi di storia della conceria, della calzatura (soprattutto) e del football nazionale: torinese, in particolare. Alfred Dick, infatti, fu il primo presidente dell’associazione che oggi porta il nome di Assocalzaturifici, ma a Torino è ricordato per esser stato presidente della Juventus, con cui vinse il primo scudetto nel 1905. Non solo: estromesso dalla dirigenza bianconera, nel 1906 fondò il Torino Calcio. Dick, di famiglia svizzera, era nato a Yverdon-les-Bains nel 1865, ma si trasferì presto a Torino dove nel 1899 fondò la Manifattura di Pellami e Calzature – Società Anonima (M.P.C.), sviluppando una partnership con un pioniere dell’industria calzaturiera, il cavalier Pietro Giulini di Vigevano. L’azienda a inizio ‘900 aveva una produzione giornaliera di 2000 calzature al giorno per donna, giovane, ragazzi e bambini “con sistema a mano, M’Kay, rovescio, stecco di legno” e occupava 700 operai negli stabilimenti di Torino e Vigevano. Nel 1909 Alfred Dick fu nominato presidente della neonata Associazione dei Fabbricanti Italiani di Calzature, alla quale aderirono i più grandi calzaturieri di quel periodo: Oreste Vitale (Borri e Vitale di Busto Arsizio), Giovanni Gilardini di Torino, Ermenegildo Trolli (calzaturificio Di Varese), il cavalier Pietro Giulini di Vigevano. La sua fine fu tragica. Dick compì una serie di errori tecnici nelle emissioni degli ordini, a causa dei quali l’azienda ebbe una perdita di quasi 100.000 lire. Una fortuna, per quei tempi. A nulla poté la grande passione calcistica: l’8 agosto 1909 Dick si suicidò nei suoi uffici sparandosi a una tempia. Aveva solo 44 anni. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati