La rivincita del maschio britannico: i giovani spendono in scarpe più delle donne

L’ossessione delle scarpe si sta trasferendo sempre più dalle donne agli uomini, soprattutto tra i giovani britannici. Lo rivela il quotidiano britannico The Telegraph, citando una ricerca Mintel, secondo la quale nella fascia d’età 25-34 anni la spesa media in calzature nel 2012 tra le donne si è fermata a 171 sterline, mentre tra i loro coetanei maschi ha toccato quota 178. Il vantaggio dei maschi è ancor più consistente nella fascia 16-24, dove la spesa media per lui (154,15 pounds) supera del 15% quella per lei, ed è confermata tra i 35 e i 44 anni, con 157 sterline per gli uomini e 138 per le donne. Solamente le consumatrici oltre i 45 anni superano, quanto a scontrini calzaturieri, i loro coetanei del “sesso forte”. I cosiddetti “metrosexual”, uomini particolarmente attenti al look, hanno determinato questo storico sorpasso. “Oggi – sottolinea l’analista Richard Cope – i maschi giovani sembrano ben più preoccupati rispetto alle donne della loro età nell’apparire e iniziano a passare molto più tempo davanti allo specchio”. Lo stesso sta avvenendo all’interno delle mura domestiche, con una spesa media maschile sorprendente in prodotti di bellezza e complementi d’arredo.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati