La storia (social e non solo) delle calzature LeDangeRouge e della loro creatrice, Francesca Zambito

Quartier generale a Torino. Prodotte nelle Marche. Arrivate al successo grazie ai social. Sono le calzature LeDangeRouge create da Francesca Zambito: 35 anni, originaria di Biella, diplomata allo IED di Milano. La sua passione è diventata il suo lavoro in una storia che parte dalla Spagna e, più precisamente, da Barcellona dove Francesca si trasferisce per aiutare il padre a vendere skateboard. Lavora anche come PR per alcuni noti locali e coltiva “l’hobby della personalizzazione delle scarpe”, sostituendo le stringhe con le catene. “Ma le mie cuciture non reggevano l’usura e mi misi a cercare un macchinario che potesse fissarle meglio” racconta Francesca al Corriere della Sera. Si trasferisce da Barcellona a Ibiza e i social le fanno fare il botto. La designer regala un paio di scarpe alla deejay Nina Kraviz che le posta su Facebook. Iniziano a piovere richieste al punto che Francesca decide di tornare a Biella e nel 2014 fonda il marchio LeDangeRouge. Il brand viene selezionato per il concorso Vogue Talent e riceve l’apprezzamento di molte celebrity. Oggi LeDangeRouge fa base a Torino, mentre le scarpe sono realizzate nelle Marche. “Il mio è un rigoroso made in Italy, andare a produrre all’estero non garantisce la qualità del prodotto” dice Francesca Zambito che con le sue scarpe ha conquistato, per esempio, Irina Shayk e Gigi Hadid. Fino ad oggi ha disegnato 120 modelli differenti e “tra poco arriveranno scarpe con altri accessori come spille da balia e catene di bicicletta”. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati