Otto lavoratori in nero, sequestrato un tomaificio cinese a Vinci (Fi)

Un tomaificio di Vinci (Firenze), gestito da cittadini cinesi, è stato posto sotto sequestro preventivo. Su un totale di nove lavoratori presenti all’interno della ditta, otto sono risultati in nero. L’operazione è avvenuta nella zona industriale di Ponte di Bagnolo. Durante il blitz della polizia municipale di Vinci sono emerse irregolarità relative alla sicurezza dell’impianto elettrico, presenza di dormitori nei locali di lavoro con gravi rischi di incendio e di elettrocuzione, condizioni igieniche fatiscenti. (mc)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati