Lecce, tensioni al calzaturificio Master

I 30 lavoratori del calzaturificio Master di San Cassiano, in provincia di Lecce, hanno proclamato lo sciopero ad oltranza. La protesta nasce come dimostrazione di solidarietà per 4 colleghi che sono stati recentemente licenziati. Per il sindacato che li rappresenta, la Filctem Cgil di Lecce, si sarebbe trattato di “un licenziamento pretestuoso e di natura discriminatoria, giunto in seguito alle legittime rivendicazioni salariali e di rispetto del contratto collettivo da parte dei quattro lavoratori”. La reazione dell’azienda si sarebbe concretizzata nel preannuncio del licenziamento oltre alla messa in ferie “arbitraria” da parte dell’azienda, per “estrometterli dal luogo di lavoro”. I lavoratori hanno già deposto denuncia per quelle che ritengono delle gravi irregolarità presso l’ispettorato del lavoro e l’Inps. (mc)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati