Lucca: Giovanni Cordoni, presidente Ceseca, in terapia intensiva


Giovanni Cordoni (nella foto), presidente del Ceseca, Centro Servizi Calzaturiero di Segromigno in Monte, si stava occupando della sua seconda passione, le piante, quando è stato vittima di un incidente. Durante la potatura di un ulivo, avrebbe perso l’equilibrio cadendo a terra, picchiando la testa e fratturandosi diverse costole e il bacino. Dopo i primi soccorsi è stato ricoverato all’ospedale di Cisanello, in provincia di Pisa, dove si trova attualmente ricoverato nel reparto di terapia intensiva, dopo aver subito un delicato intervento chirurgico alla testa.

L’incidente è avvenuto nei giorni scorsi, i familiari hanno preferito non rendere immediatamente pubblica la notizia. Le condizioni sono ancora preoccupanti, ci sono però possibilità di un rapido e pieno recupero.
Ex assessore del Comune di Capannori, Cordoni è da trent’anni presidente del Ceseca, che ha contribuito a fondare, aiutando il settore calzaturiero provinciale nell’aprirsi ai mercati internazionali incentivando l’innovazione. Il prossimo passo, fortemente voluto da Cordoni, sarà il varo della “Cittadella della calzatura” a Segromigno in Monte, un polo tecnologico di 1600 metri quadrati distribuiti su due piani, realizzato dal Comune di Capannori in società con Provincia di Lucca e Camera di Commercio, con il sostegno di Regione Toscana e della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca. (m.c.)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati