Macchine per calzatura, fuga da Dongguan

Negli ultimi anni, un numero crescente di aziende fornitrici di macchinari per la produzione di calzature nel distretto di Dongguan, città nella provincia cinese del Guangdong nei pressi di Guangzhou/Canton, hanno investito per incrementare l’export verso i Paesi confinanti del sud-est asiatico (Vietnam, Cambogia, Indonesia e Malesia), a fronte del rallentamento del mercato interno in questo settore. Nel corso del 2012, infatti, le esportazioni di macchinari verso tali Paesi sono cresciute del 30% rispetto all’anno precedente e si stima che cresceranno di un ulteriore 40% nel 2014. Allo stesso tempo, si sta verificando il fenomeno del trasferimento all’estero di ditte cinesi: recentemente 41 aziende che avevano sede a Dongguan si sono stabilite nel Sud-est asiatico, principalmente in Malesia (15) e Vietnam (13), a conferma di come questi Paesi stiano diventando sempre più competitivi nel settore calzaturiero a discapito del Guangdong.
Nella foto: uno stabilimento di Dongguan che lavora per Nike

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati