Michelin sfida Vibram e farà le suole in Italia

La sfida delle suole in gomma si giocherà nella pedemontana lombarda. Michelin ha deciso di avviare la produzione dei propri “pneumatici”, questa volta destinati al piede umano, nel paese di Tavernerio, alle porte di Como, fondando una joint venture con Jihua Group, lo stesso gruppo cinese che ha recentemente acquisito la Conceria del Chienti. La società si chiama Jihua Hong Kong Vestar Science and Technology ed è controllata per il 51% da Vestar (finanziaria lussemburghese che fa capo a Michelin) e per il 49% da Jihua. Il settimanale L’Espresso riporta oggi che il colosso francese delle gomme per auto ha messo a disposizione i chimici del suo maxi centro tecnologico di Clermont-Ferrand, che dovranno adattare ai piedi umani le mescole utilizzate per i pneumatici. Il battistrada utilizzato nel rally verrà declinato per le scarpe da vela. Inevitabile lo scontro con il leader mondiale dei fondi tecnici, la varesina Vibram, che comincia dall’acquisizione da parte di Michelin/Jihua di un suo fornitore, Rtwc. “Per ora – ha dichiarato l’a.d. Ambrogio Merlo, che tra l’altro è l’ex numero uno di Vibram – la sede italiana è solo una start up con una ventina di dipendenti e altrettanti collaboratori fra project manager, esperti di marketing, progettisti e designer, che lavorano tra Tavernerio e il distretto dello sportsystem di Montebelluna. La sede italiana crescerà parecchio”. (ag)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati