Niente da fare per Sanagens: fallimento

È fallita Sanagens. L’azienda trevigiana, leader in Europa nel settore delle calzature ortopediche/comfort, aveva chiesto l’accesso al concordato preventivo, ma non è riuscita ad evitare il fallimento. Nata nel 1950, la Sanagens, solo pochi anni fa aveva un giro d’affari superiore ai 50 milioni di euro e nel 2010 era stata fusa dall’allora proprietario, Armando Arcangeli, con gli altri due marchi del suo gruppo: Valleverde e Fly Flot. Poi sono subentrate le difficoltà, con la cessione alla ChGroupReti, holding di Montichiari (Brescia). Le successive richieste di concordato preventivo con i creditori, fra cui Banca Carim e Fondazione Enasarco, erano state respinte. Una trentina di dipendenti, fra i 51 in organico, erano entrati in Cassa Integrazione Straordinaria nel settembre 2013. Gli altri, ormai senza lavoro, potranno contare solo sulla mobilità. Le organizzazioni sindacali hanno rivolto un appello a eventuali investitori visto che “l’azienda ha un mercato ancora vitale e il tracollo finanziario è collegato ai default dei marchi con cui, gli scorsi anni, era stata fusa, cioè Valleverde e Fly Flot”. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati