Ombre cinesi sul possibile futuro del Calzaturificio Balducci?

Sono passati pochi giorni da quando il Calzaturificio Balducci di Pieve a Nievole (Pistoia) ha comunicato la propria decisione di “sospendere ogni attività produttiva e di attivare immediatamente una procedura di mobilità collettiva di tutti i dipendenti”. Oggi è previsto un incontro in Regione Toscana in cui si confronteranno, alla presenza dell’assessore regionale al lavoro Gianfranco Simoncini, l’azienda e i sindacati uniti dei lavoratori, oltre al sindaco di Pieve Gilda Diolaiuti e al presidente della Provincia Rinaldo Vanni. La preoccupazione è che possano prendere corpo le ipotesi ventilate dall’azienda poco prima della decisione di chiusura: riguarderebbero contatti con una società marchigiana che si occupa di import-export con la Cina e che non pare interessata a salvaguardare la produzione. (mc)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati