Paciotti, il danno e la beffa

Cesare Paciotti è stato multato per 206 euro dall’Ufficio Circondariale della Guardia Costiera per violazione dell’articolo 1161 del Codice della Navigazione, vale a dire l’occupazione abusiva di spazio demaniale, a cui è seguita un’informativa di prassi al magistrato di turno. L’altra mattina il Re dello stiletto era rimasto impantanato alla foce del fiume Chienti ed è stato costretto a chiedere aiuto ai Vigili del Fuoco per farsi trainare mentre la sua auto stava affondando. Lo stesso Paciotti è intervenuto sul suo profilo facebook per puntualizzare quanto accaduto: “Come ogni mattina, intorno alle 7, prima di recarmi al lavoro, ho portato il mio cane a passeggiare con il mio fuoristrada presso il fiume Chienti, ma date le incessanti piogge degli ultimi giorni il fondo era particolarmente melmoso. Questo ha provocato l’impantanamento della mia autovettura e quindi ho ritenuto opportuno avvisare i vigili del fuoco”. Poi la conclusione un po’ seccata dello stilista civitanovese: “Un grazie di cuore a chi si è preoccupato della mia incolumità e un invito a coloro che invece di occuparsi dei problemi che realmente stanno “affondando” l’Italia, perdono il loro tempo morbosamente a riportare tutto ciò di spiacevole che casualmente capita sotto i loro occhi”. (m.v.)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati