Processo Adelchi, i liquidatori si costituiscono parte civile

Si è aperto ieri presso il tribunale di Lecce il processo che vede imputato Sergio Adelchi per bancarotta fraudolenta e false comunicazioni societarie. Dopo le formalità di rito e la discussione delle eccezioni preliminari, il dibattimento è stato aggiornato al 13 giugno. Intanto i due liquidatori che si sono succeduti alla guida della Nuova Adelchi hanno chiesto e ottenuto di entrare nel processo come parti civili contro l’ex patron dell’azienda. Il motivo sta nel fatto che, secondo l’ipotesi accusatoria, l’imprenditore negli anni 2008 e 2009 avrebbe distratto circa cinquanta milioni di euro dalla Nuova Adelchi, facendoli poi ricomparire in altre società del gruppo e ottenendo in tal modo un ingiusto profitto. Il meccanismo illecito sarebbe stato perpetrato fino al 2010, anno della dismissione dell’azienda, che, sempre secondo le accuse, sarebbe avvenuta in maniera alterata proprio a causa dei fondi sottratti. (mc)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati