Puma, altro cambio al vertice: lascia l’a.d. Franz Koch


Non c’è pace per Puma. Il brand sportivo del gruppo Ppr ha comunicato stamane un nuovo cambio al vertice: lascia il c.e.o. Franz Koch, dal 2007 in azienda e nominato amministratore delegato nel marzo del 2011 (nella foto). La separazione, spiega la società di Herzogenaurach, è consensuale e dipende dai risultati economici negativi che Puma sta ottenendo e che hanno provocato ad ottobre anche l’uscita del presidente Jochen Zeitz, ufficialmente per una promozione al Sustainability Committee di Ppr.
“Puma sta entrando in una nuova fase del suo sviluppo e cambia la struttura del top management per affrontare i necessari cambiamenti” si legge in un documento ufficiale. La società aveva annunciato due mesi fa che i ricavi 2012 sarebbero stati “significativamente inferiori” al 2011, per effetto della crisi del debito europeo che avrebbe penalizzato i consumi non soltanto continentali, ma anche asiatici. È in programma una sensibile riduzione dei costi per riportare in attivo i conti.
L’uscita di Koch da Puma è stata fissata per marzo. Fino a quel momento il manager continuerà a collaborare con il successore di Zeitz, Jean-Francois Palus, uomo di fiducia di Pinault.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati