Quest’anno facciamo il +9%: Sergio Rossi mette nel mirino i 70 milioni

Obiettivo (minimo): 70 milioni di euro. È il fatturato che vuole raggiungere il calzaturificio Sergio Rossi entro la fine di quest’anno. Dopo la forte crescita registrata nel 2018, il brand vuole ripetersi e ha nel mirino un aumento delle vendite del 9%. Nello stabilimento di San Mauro Pascoli lavorano 110 persone che producono scarpe di lusso. L’azienda realizza l’80% del fatturato all’estero, soprattutto in Asia. A tre anni dal passaggio del brand da Kering al fondo Investindustrial, e dopo l’arrivo del ceo Riccardo Sciutto, il calzaturificio romagnolo è tornato a correre. Lo racconta il quotidiano MFFashion, al quale l’ex manager Hogan, ha spiegato di aver puntato fin dal momento del suo arrivo sull’accelerazione delle consegne, “grazie a un incremento della capacità produttiva dell’80%”. Ciò non vuol dire ridurre i tempi di produzione, ma ottimizzarla, anche attraverso soluzioni innovative, come Sciutto aveva sottolineato qualche settimana fa. Tra i nuovi progetti aziendali: il lancio della collezione uomo e la capsule collection con la designer Marta Ferri che potrebbe essere ampliata cooptando altri nomi di spicco del contesto creativo internazionale. (mv)
Immagini tratte da sergiorossi.com.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati