Retail USA: non è solo apocalypse. Nel 2017 i brand Caleres volano: “La nostra forza? La diversificazione”

Retail apocalypse negli USA? Macché, Caleres vola. La società con quartier generale a Saint Louis (Missouri) ha registrato aumenti nelle vendite, nei margini e negli utili nel 2017. Le vendite sono cresciute del 9,8% nell’ultimo trimestre 2017 per un fatturato annuale complessivo di 2,785 miliardi di dollari (2,25 miliardi di euro) con un aumento dell’8% sul 2016. Le vendite di Famous Footwear, che pesano per il 58,8% sul dato complessivo, sono aumentate del 3% (vendite comparabili +1,4%) mentre le vendite degli altri brand in portafoglio sono cresciute del 16%. L’utile lordo è aumentato del 10% (compreso l’adeguamento della valorizzazione del magazzino di Allen Edmonds, brand acquisito nel dicembre 2016), arrivando a 1,17 miliardi di dollari (945 milioni di euro). “Abbiamo terminato un anno eccezionale” ha affermato Diane Sullivan, ceo e presidente di Caleres. “Il nostro successo riflette la forza fondamentale del nostro portafoglio diversificato di marchi ed è direttamente attribuibile alla nostra capacità di spostarci nella direzione in cui sta andando il consumatore. Prevediamo di sfruttare questi due fattori di successo anche nel 2018”. La società possiede, oltre al brand principale Famous Footwear, i marchi Sam Edelman, Allen Edmonds, Franco Sarto, Vince, Via Spiga, George Brown Bilt, Diane von Furstenberg, Fergie Footwear / Carlos Santana, Naturalizer, Dr. Scholl’s Shoes, LifeStride, Bzees e Ryka. Distribuisce in oltre 1.200 punti vendita, centinaia di grandi magazzini, negozi specializzati e siti di e-commerce. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati