Rubavano scarpe in Falc, arrestati due operai

Prelevavano le scarpe dal calzaturificio Falc di Civitanova, produttore del marchio Naturino, e le spedivano altrove, senza colpo ferire. Il tentativo è stato bloccato dai Carabinieri, avvertiti da chi sospettava da tempo di due operai esterni all’azienda. Lunedì sera i militari avevano deciso di tenere sotto controllo i due, che avevano caricato su un furgone tremila paia di scarpe e se n’erano andati verso una ditta di trasporti. A Casette d’Ete di Sant’Elpidio a Mare (Fm), i carabinieri della locale stazione hanno intercettato e bloccato il furgone, un Iveco Daily contenente quasi tremila paia scarpe da bambino marcate Naturino per un valore complessivo di oltre 130mila euro. A bordo c’erano M.P. di 21 anni di Civitanova Marche e R.M. di 50 di Morrovalle, entrambi dipendenti di una società di servizi che collabora con il noto calzaturificio civitanovese. Per i due era stato sufficiente avere libero accesso ai magazzini, prelevare la merce e spedirla in un luogo imprecisato. Il pagamento sarebbe arrivato più tardi. E se nel frattempo qualcuno li avesse fermati? Avrebbero detto che portavano le scarpe al macero, perché si trattava di paia difettate. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati