Ruppe il naso a uno stilista di calzature, condannato a 6 mesi

Aveva messo ko uno stilista calzaturiero, è stato condannato a 6 mesi per lesioni personali. I fatti risalgono al 2007 quando, al termine di una serata in discoteca, Angelo Tartufoli, stilista di Civitanova Marche (Mc) titolare dello studio Laura e Angelo, urtò con la sua auto una Porsche Cayenne bianca. Tartufoli scende dall’auto e chiama il parcheggiatore per informarlo dell’accaduto. Dopo un po’ arriva il proprietario, Mattia Ascani, 31 anni, figlio del gestore del locale, che, dopo aver visto i graffi sul paraurti anteriore della sua Porsche, avrebbe sferrato un pugno colpendo in pieno volto lo stilista e procurandogli la frattura del naso. Dopo la compilazione del Cid per le compagnie assicurative, Tartufoli si reca al pronto soccorso per le cure e viene dimesso con 30 giorni di prognosi. In base alle dichiarazioni rese dallo stilista in ospedale, partono le indagini, finite poi in Tribunale. Martedì scorso la sentenza: Ascani è stato condannato in primo grado a sei mesi di reclusione (pena sospesa). La difesa ha preannunciato appello in quanto “La persona offesa ha effettuato due riconoscimenti fotografici e non ha mai riconosciuto il mio cliente” ha detto l’avvocato difensore di Ascani. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati