San Mauro Pascoli: al via il progetto di filiera Export Together

Export Togheter a San Mauro Pascoli

La subfornitura calzaturiera del distretto del Rubicone fa squadra e mette nel mirino i mercati internazionali. È il progetto Export Together, promosso da CNA Federmoda Forlì-Cesena e ICE Agenzia. Prevede quattro incontri ospitati da CERCAL, la shoes academy di San Mauro Pascoli.

Punto di partenza
L’assunto dell’iniziativa è semplice. Il comparto, se vuole crescere, deve puntare sui mercati esteri. Le grandi griffe lo fanno da tempo. Diverso il discorso per la subfornitura, più legata al mercato italiano e, quindi, alle prese con una logica del prezzo al ribasso che non la favorisce. Da qui l’esigenza di ampliare gli orizzonti, non singolarmente, ma attraverso un lavoro di gruppo.

Il programma
Si parte martedì 5 novembre con l’incontro su “Innovazione e identità come unicità”. Il 19 novembre si parla di “Marketing e digitalizzazione”. Il 4 dicembre si discute di “Impresa 5.0 ecosostenibile”. Chiusura il 12 dicembre “Da terzisti a protagonisti”. Fil rouge dell’iniziativa è lo slogan #Iosonorubicone. “Il Rubicone è un territorio con vocazione artigianale e produttiva – ha detto in conferenza stampa Roberta Alessandri, vicepresidente CNA Federmoda nazionale –. La valorizzazione della filiera deve essere posta al centro quale incubatore di comunità, con al centro imprese, lavoro e le persone. Deve nascere la consapevolezza che lo sviluppo economico deve essere collettivo in un territorio”. Poi una stoccata ai grandi marchi: “Le griffe hanno dato tanto al territorio, ma non lo hanno sempre alimentato come merita”. (ff)

Immagine tratta da cercal.org

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati