A scuola da Nero Giardini

Un’iniziativa che può essere riassunta in tre parole: tradizione, artigianalità e opportunità. Si tratta del corso professionale in “Operatore della calzatura”, presentato ieri a Milano, finanziato interamente dalla marchigiana Bag Spa di Enrico Bracalente, titolare del marchio NeroGiardini e organizzato in collaborazione con il Centro di formazione Artigianelli di Fermo diretto da padre Sante Pessot. Partito a gennaio di quest’anno, ha già istruito 14 ragazzi tra i 16 e i 18 anni e riparte con nuove classi, con un investimento pari a 100mila euro l’anno. Tutti i diplomati, dopo 2100 ore di formazione, saranno impiegati nell’azienda che sponsorizza il corso o in un’altra di quelle che costituiscono la filiera. “Adesso ci attrezzeremo per avviare anche la nostra filiera”, ha anticipato l’imprenditore ponendo l’accento sul valore del made in Italy e sulla necessità di investire nel nostro Paese, piuttosto che delocalizzare. Inoltre Nero Giardini ha annunciato 15 nuove aperture che alimenteranno ancor di più il bisogno di manodopera. “E non va dimenticato – ha sottolineato Bracalente – che il distretto calzaturiero marchigiano maceratese è il più importante in Europa e vuole continuare ad esserlo”. Alla presentazione/convegno erano presenti tra gli altri don Antonio Mazzi, Paolo del Debbio e il sociologo Francesco Alberoni. (mc)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati