Shanghai, bloccate dai controllori scarpe tossico-nocive

In Cina gli addetti al controllo delle merci hanno a che fare non solo con scarpe contraffatte, ma anche con calzature che contengono una quantità eccessiva di sostanze ritenute cancerogene. L’ultima notizia arriva da Shanghai, dove il locale ufficio per la supervisione della qualità delle merci ha intercettato quattro lotti di sandali in pelle pronti per essere esportati, sequestrandoli perché le calzature al loro interno superavano i valori di alcune sostanze ritenute cancerogene. In particolare, i sandali contenuti in tre lotti facevano registrare un livello troppo elevato di cromo esavalente, mentre nell’altra partita le calzature avevano un alto tasso di formaldeide. Gli addetti dell’ufficio della metropoli cinese non hanno comunicato i nomi dei brand dei sandali sequestrati e si sono limitati a rivolgersi alle ditte locali produttrici delle calzature tossiche affinché eliminino i lotti rimanenti e migliorino il controllo della qualità dei loro prodotti. (ap)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati