Shoes from Italy, a Tokyo un primo giorno positivo che lascia ben sperare (come il mercato giapponese)

La ritualità del buyer giapponese prevede che il primo giorno in fiera sia di sopralluogo tra gli stand degli espositori, mentre il secondo e il terzo si entri nel vivo degli ordini. La folla nei corridoi di Shoes From Italy, la manifestazione organizzata da Assocalzaturifici a Tokyo, oggi al suo giorno inaugurale, è ottima premessa per lo sviluppo della kermesse. “È stato un primo giorno frizzante – ci dice Tommaso Cancellara, direttore generale di Assocalzaturifici –, abbiamo registrato pareri positivi da parte degli espositori e dei visitatori, che hanno oltretutto confermato l’interesse alla partecipazione anche al prossimo Micam milanese”. Per la scarpa italiana fari puntati sul Giappone. Anche perché, con l’accordo di liberalizzazione degli scambi in via di approvazione tra l’Unione Europea e il Paese del Sol Levante, i flussi commerciali verso Oriente sono gli unici, al momento, che danno concrete speranze di crescita. Un treno da non perdere.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati