Silda Invest addio, dichiarato il fallimento

Fine della telenovela. La Silda Invest è stata dichiarata fallita dal Tribunale di Vasto. Avrebbe dovuto rappresentare il futuro per centinaia di ex lavoratori della Golden Lady di Gissi, si è trasformata invece in una vicenda giudiziaria travagliata fin dal 24 luglio 2013, quando un ufficiale giudiziario applicò i sigilli al caveau dei materiali e ai macchinari dell’azienda, che aveva cominciato a produrre scarpe. Il sequestro venne accolto con soddisfazione dai legali dei sindacati ma venne contestato dalla Silda, che reclamava il cosiddetto “Patto di riservato dominio”. Il successivo 6 agosto la magistratura convalidò il sequestro conservativo. Ci furono anche alcuni momenti di tensione con l’azienda, che voleva prendere i beni posti all’interno del fabbricato e la cordata umana formata dai lavoratori che glielo impediva. Successivamente molti prodotti furono dissequestrati e riconsegnati alla società marchigiana Del Gatto (socio di riferimento della Silda Invest) previo rilascio di una fidejussione. La situazione arrivò anche sui tavoli della politica a Roma. Sembrava ci fosse uno spiraglio per un esito positivo ed invece è arrivato il fallimento. L’udienza per la verifica dello stato passivo dell’azienda è stata fissata al 10 aprile. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati