Skechers è una miniera d’oro

Sono lontani i tempi in cui Skechers Usa doveva fronteggiare milioni di risarcimento per quelle che furono considerate le ingannevoli proprietà di Shape-Ups, le sue toning shoes. Nel bilancio del terzo trimestre, presentato ieri, l’azienda californiana ha riportato ricavi superiori alle attese (674,3 milioni di dollari) che hanno generato profitti superiori del 90,4% (51,1 milioni), che permetteranno di distribuire agli azionisti un dollaro a titolo (contro i 93 centesimi previsti da Wall Street). “I prodotti e le iniziative di marketing continuano a colpire l’attenzione mondiale dei nostri consumatori e questo ha comportato i ricavi trimestrali maggiori della storia della storia dell’azienda” ha esultato David Weinberg, ceo di Skechers, sul mercato da 22 anni. Recentemente, come testimonial, l’azienda ha messo sotto contratto Ringo Starr, mentre il volto americano è Joe Montana, il più grande quarterback della storia del football. Gli utili dei primi nove mesi sono 116,9 milioni a fronte dei 40,6 di gennaio-settembre 2013. (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati