Spagna, oggi probabile firma del contratto calzaturieri

Oggi a Madrid, a partire dalle 12, si terrà la riunione quasi certamente decisiva tra l’associazione calzaturieri (Fice) e le rappresentanze sindacali dei lavoratori per il rinnovo del contratto collettivo nazionale. Sembrerebbe dunque superata la minaccia di sciopero da parte dei sindacati, a seguito di una diatriba sulla clausola della revisione salariale. Le trattative si susseguono da otto mesi e si erano arenate in un primo momento sulla questione dell’aumento effettivo per il biennio (2014-15) e in un secondo momento, quando ormai parevano destinate a conclusione, sull’inserimento o meno della clausola all’interno dell’accordo. Lo sciopero, proclamato per il 31 luglio, è stato evitato grazie all’accettazione da parte di Fice perché, scrive il quotidiano Diario Informaciòn, “la padronale ha deciso di cedere per non pregiudicare l’immagine internazionale di un settore che sta crescendo nelle esportazioni e perché proprio in quei giorni si terrà la fiera di Düsseldorf”. Il nuovo contratto sarà applicato ai 24 mila lavoratori spagnoli del settore calzaturiero, il 65% dei quali lavora nel distretto del fiume Vinalopo, che comprende i centri di Elche ed Elda. (ag)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati