Spogliano l’azienda calzaturiera e ne progettano il fallimento: 3 imprenditori agli arresti

I fratelli Antonio e Stefano Dradi, 41 e 42 anni e l’imprenditore bosniaco Aleksic Dragan, 47 anni, sono stati arrestati stamani all’alba dai militari del nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Firenze. Il motivo è che avrebbero indebitato e spogliato la loro azienda di produzione di calzature e prodotti antinfortunistici trasferendo oltre 13 milioni di euro di attrezzature, merci, dipendenti e finanziamenti in una controllata bosniaca affidata a un ex dipendente perché non fossero rintracciabili dai creditori. I reati contestati a vario titolo sono bancarotta fraudolenta transnazionale, infedeltà patrimoniale, ricorso abusivo al credito e truffa. Al momento solo uno dei due imprenditori forlivesi, il più giovane, è stato rintracciato nella sua villa in provincia di Forlì: l’uomo avrebbe cercato di fuggire e di nascondere circa 60.000 euro. (mc)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati