Stilista, visionario, genio dell’impresa: apre domani a San Mauro Pascoli la mostra su Felice Savani

Un pezzo di storia calzaturiera del distretto di San Mauro Pascoli è raccontato nella mostra documentaria “Felice Savani, scarpe e non solo. Gli anni del boom a San Mauro 1961-1989”. Stilista, uomo prodotto, rappresentante: l’esposizione racconta uno dei personaggi più eclettici dell’Italia del miracolo economico, qual è stato Felice Savani. Personaggio che ha curato le collezioni del marchio Pollini negli anni ’60, così come di storiche aziende del distretto quali Succi, Zamagni e Gori, sino ad ottenere nel 1979 la licenza di distribuzione del marchio Nazareno Gabrielli per tutta l’Italia. Alla fine degli anni ’60 riesce a stringere un accordo tra la stella nascente Raffaella Carrà e le calzature Succi. Il colpo grosso arriva nei primi anni ’70 con il marchio “Mc Coker” linea di abbigliamento e scarpe in pelle: Savani contatta il campione di motociclismo Giacomo Agostini, della classe 500 con la MVAugusta, e arriva alla sponsorizzazione del pilota. Savani muore nel 1989 a 61 anni per infarto a seguito di una rapina a mano armata nell’area di servizio a Stradella (Pavia). La mostra sarà esposta nei locali dell’ex Mir Mar, il primo stabilimento calzaturiero di San Mauro, dal 21 al 25 ottobre. (ff)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati