Storie a lieto fine: dopo 13 anni l’FBI ritrova le scarpette di Judy Garland nel Mago di Oz. Valgono 1 milione di dollari

A distanza di 13 anni dal furto, l’FBI ha ritrovato le scarpette di Dorothy de Il Mago di Oz (film del 1931): valgono almeno 1 milione di dollari. Le scarpette erano conservate in un teca di plexiglass all’interno del Judy Garland Museum di Grand Rapids, nel Minnesota, ma il 28 agosto 2005, furono rubate. Le indagini hanno portato gli investigatori a Minneapolis dove sono state ritrovate. L’FBI non ha diffuso altri dettagli e le indagini per individuare l’autore o gli autori del furto proseguono. Ci sarebbero 4 paia di queste celeberrime scarpette rosse. Un paio è stata trovato nel seminterrato del guardaroba della MGM Film nel 1970. Un acquirente anonimo lo ha acquistato ad un’asta per 15.000 dollari e l’ha donato al museo Smithsonian che ha poi raccolto quasi 350.000 dollari su Kickstarter per finanziarne il restauro. Un altro paio fu acquistato da Leonardo DiCaprio e Steven Spielberg che lo hanno donato all’Academy Museum del cinema. Il terzo paio è di proprietà di un collezionista privato. Le scarpette rubate, invece, sono di proprietà del collezionista Michael Shaw, che le prestò al Judy Garland Museum. Lo stesso Shaw, però ,non ha voluto che altre persone toccassero il delicato manufatto (nemmeno per metterlo in cassaforte), così egli stesso le posizionò all’interno della teca che poi fu rubata. “Ci siamo morsi i gomiti per non averle messe in cassaforte” ha dichiarato Jon Miner, uno dei membri del CdA del museo al Washington Post nel 2015. Fortunatamente le scarpette sono state ritrovate. (mv)

 

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati