Tempe non si ferma: l’hub calzaturiero di Inditex progetta un nuovo, colossale, centro logistico

Tempe, l’hub calzaturiero del gruppo Inditex, ha appena acquistato per 31 milioni di euro dall’Autorità Portuale di Valencia (attuale proprietaria) un’area di quasi 279.380 metri quadrati nel porto di Sagunto. Obiettivo: costruire un nuovo centro logistico.  Tempistiche: dovrà essere operativo “entro un massimo di quattro anni”, dicono dalla Spagna. Quella di Tempe è stata l’unica offerta presentata. L’ubicazione di questa nuova base logistica consentirà all’azienda di migliorare competitività e accessibilità sui mercati internazionali.

Tempe possiede già un altro centro logistico, all’interno dell’Elche Parque Empresarial (Alicante), attualmente in fase di ampliamento, con l’aggiunta di una nuova struttura che sarà collegata a quella “vecchia” da un tunnel sotterraneo di 855 metri. Deadline di questi lavori: fine del 2019. Quando saranno completati (e senza la nuova struttura di Sagunto) il centro logistico di calzature e accessori di Tempe diventerà quello “con la più grande capacità di volume del mondo”.

Tempe è di proprietà al 50% di Inditex e al 50% dell’uomo d’affari Vicente García Torres che hanno percepito dividendi per 21 milioni di euro nel 2017. Impiega oltre 1.500 dipendenti, produce circa 60 milioni di paia l’anno e nel 2017 ha generato un fatturato di 1,247 miliardi di euro, con un utile netto di 81 milioni di euro. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati