Tesco interessata alle scarpe etiopi

Sarebbero in corso negoziati tra Tesco, colosso del retail britannico, e quattro calzaturifici etiopi. Lo afferma il Leather Industry Development Institute (Lidi) di Addis Ababa. Gli stabilimenti in trattativa per la produzione con marchio della catena inglese al dettaglio sarebbero Tikur Abay, Pavone, Anbessa e Ramsey. Il direttore per la comunicazione del Lidi, Berhanu Serjebo, ha affermato che gli sforzi di Tesco per importare calzature dell’Etiopia permetterebbero al Paese africano di raggiungere l’obiettivo fissato nel Piano di crescita e trasformazione. Tesco, fondata nel 1919, è la terza catena mondiale al dettaglio dopo Walmart e Carrefour, con una distribuzione generalista che comprende dai generi alimentari all’abbigliamento e all’elettronica. Il suo giro d’affari nel 2012 ha sfiorato i 65 miliardi di sterline, raccolti in oltre 6.300 negozi, che occupano complessivamente 519 mila addetti.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×