Tod’s crolla dopo i risultati trimestrali

Perde il 7% a Piazza Affari il titolo Tod’s, il giorno dopo la presentazione – avvenuta ieri sera a mercati chiusi – dei risultati trimestrali. Straordinari gli scambi: dopo mezz’ora dall’inizio delle contrattazioni, erano già passate di mano circa 138.000 azioni, contro una media dell’intera seduta di 91.000 negli ultimi trenta giorni. I nove mesi si sono chiusi con un giro d’affari di poco superiore allo stesso periodo 2013 (+0,4%) nonostante il buon trend del marchio principe, Tod’s (+3,1%) e il boom di Roger Vivier (+65,7%), a cui hanno fatto da contraltare le delusioni Hogan (-13,7%) e soprattutto Fay (-26,3%), vale a dire i due marchi più legati alle vendite interne. In forte aumento l’export verso la Cina (+28%) e le Americhe (+13,6%). Nel corso della conference call, però, il Cfo Emilio Macellari ha detto che, alla luce dell’andamento del periodo gennaio-settembre, difficilmente verrà raggiunto il consensus sull’intero 2013. Pronta la reazione di SocGen, che ha tagliato il target price da 105 a 98 euro, confermando sell. Anche Equita considera difficile il raggiungimento del consensus sul 2014. Un terzo broker italiano parla di risultati del terzo trimestre inferiori alle attese, pronosticando un taglio delle previsioni sul 2013 e, probabilmente, anche sull’anno prossimo. (ag)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati