Toscana: un altro finto corriere ruba 45 colli di scarpe a Bagni di Lucca

Truffa del falso corriere da Calzature Lino

Avanti un’altra, purtroppo. Dopo il caso avvenuto a Segromigno di cui abbiamo scritto ieri, emerge una nuova truffa del finto corriere. Il colpo è avvenuto l’8 maggio scorso a Bagni di Lucca, con il proprietario del calzaturificio “vittima” che si è accorto del raggiro solo una decina di giorni dopo, quando alcuni clienti esteri hanno reclamato le calzature ordinate. Per l’azienda toscana, però, la spedizione risultava regolare. Secondo quanto riporta luccaindiretta, il finto corriere ha contattato l’azienda di Bagni di Lucca per accertarsi che il carico fosse pronto per la spedizione. Una volta avuta la certezza, è arrivato in azienda un furgone bianco che ha ritirato 45 colli contenenti calzature. Dopo le proteste dei clienti, il calzaturificio ha scoperto la truffa e si è rivolto ai Carabinieri. Delle sue scarpe e del finto corriere, però, al momento non c’è traccia. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati