Usa, department stores rilanciati dagli ispanici

Quella ispanica è da tempo l’etnia immigratoria più significativa negli Usa, non tanto però da essere considerata un gruppo con un gusto moda internazionale e una capacità d’acquisto di alto livello. Arriva adesso un’indicazione statistica opposta, almeno per la calzatura, dall’ultima ricerca di Npd Group. Tra giugno 2012 e maggio 2013, le donne ispaniche hanno speso 3,3 miliardi di dollari nell’acquisto di scarpe di tipo “fashion”, ovvero il 18% dell’intero mercato statunitense femminile: “Sono un’etnia rilevante, giovane, hanno un potere d’acquisto crescente, credono fermamente nel brand e nel loro valore” sintetizza Marsal Cohen, analista capo di Npd. Il risultato è che i department store stanno guadagnando terreno (+14%) per la loro elevata offerta in termini di stili e moda. Nello stesso periodo, i grandi magazzini hanno perduto l’1% nel giro di affari della calzatura. “E’ cruciale conoscere la clientela ispanica – assicura Cohen – ed entrare in questa fascia di mercato”. La ricerca individua i cinque stili più diffusi nella top parade della donna latina: gli stivali fashion sono in cima, seguiti da tacco alto, mocassino, ballerina e sandalo. Ma in un’area ad alta presenza ispanica e di diversa temperatura (Miami in Florida, El Paso e Harlingen in Texas), la classifica vede primeggiare il tacco alto, seguito da stivale, sandalo, ballerina e scarpa col tacco aperta. (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati