USA, a luglio la scarpa rallenta e FDRA lancia l’allarme: “Il 2017 vicino agli anni di recessione”

Il retail statunitense della calzatura ha visto una flessione dell’1,8% a luglio su base annua. I dati sono a cura di Footwear Distributor and Retailers of America (FDRA), la maggiore organizzazione dei dettaglianti. L’andamento dei primi sette mesi, secondo l’associazione con sede a Washington, spinge ad ipotizzare che “se a fine anno si dovesse registrare una crescita, sarà del tutto marginale, al contrario di quella del 2016, pari al 4,6%”. La spesa per il consumo di scarpe, misura delle vendite, mostra un movimento irrilevante e induce FDRA a prevedere che “di questo passo, la domanda di scarpe nel 2017 si muoverà alla percentuale registrata nell’anno buio della recessione”. La maggiore preoccupazione per l’associazione viene comunque dall’occupazione: “Il 2017 si concluderà senza un aumento delle assunzioni e dei salari, nonostante i numeri del primo trimestre facessero presagire l’opposto”. (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati