Usa, previsioni di crescita per Wolverine

Wolverine Worldwide (Merrell, Sperry-Top Sider, Keds e Chaco) ha elevato le previsioni di bilancio del 2014, ma ha anche annunciato che nell’anno in corso dovrà affrontare alcune sfide: il rilancio di Patagonia, l’accresciuta forza del dollaro e ad alcuni costi, sia interni (personale) che esterni (promozione dei brand). L’azienda del Michigan parla di ricavi di 808 milioni nel quarto trimestre (+9,1%) e profitti che superano la valutazione presuntiva (1,32-1,38) per assestarsi attorno a 1,57-1,63 dollaro ad azione. Nelle previsioni (il bilancio definitivo è atteso il 27 febbraio prossimo) si guarda ad un fatturato di 2,76 miliardi (+2,6%). “Abbiamo chiuso l’anno con un solido trimestre finale – ha precisato il ceo di Wolverine, Blake Krueger – e ci aspettiamo un 2015 di successo”. (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati